Single Blog Title

This is a single blog caption

Nuovo Patto dei Sindaci: tante le adesioni, tanti i motivi per aderire!

Il Patto dei sindaci per il clima e l’energia, a poco più di un anno dalla sua introduzione, conta già 615 firmatari in Europa, di cui ben 111 sono italiani.

Patto dei Sindaci per l'energioa e il Clima

Cosa è il Patto dei sindaci per il clima e l’energia?

Il Patto dei sindaci per il clima e l’energia è la più grande iniziativa europea che mira a far sì che le autorità locali (i Comuni) si impegnino con azioni concrete per ridurre le emissioni di CO2 e per adattarsi ai cambiamenti climatici. L’anno entro cui ogni firmatario del Patto deve raggiungere i propri obiettivi è il 2030 e ogni Comune si impegna a diminuire di almeno il 40% le proprie emissioni.

Gli strumenti

I firmatari si impegnano, entro due anni dall’adesione, a redigere un documento strategico contenente gli interventi che intendono mettere in atto, definendo attori e risorse necessari per l’applicazione.

Il documento è denominato PAESC – Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima ed è particolarmente innovativo in quanto consente di racchiudere, in un unico strumento, tutte le principali strategie e politiche del territorio, raggruppando e consentendo la più ampia interazione tra interventi pubblici e privati.

le azioni del paesc, in questo modo, hanno ricadute positive anche sulla qualità della vita dei cittadini, sulla gestione dei rischi naturali e antropici nell’ambito della Protezione civile, sulla riqualificazione di aree urbane e naturali.

Altro elemento importante è la diffusione della consapevolezza dei rischi e delle soluzioni legate al tema dei cambiamenti climatici nella popolazione. Fondamentale è infatti accompagnare l’adesione al Patto dei Sindaci con una adeguata campagna di coinvolgimento della cittadinanza.

Tra i primi comuni ad aderire ci sono anche alcuni enti del nord Italia (situati in Piemonte, in Lombardia e in Friuli Venezia Giulia) che Weproject sta seguendo nella fase di redazione del documento PAESC.

Per scoprire di più sul nostro servizio, visita la pagina dedicata del sito internet e cogli l’occasione fornita da questo interessante strumento. Un motivo in più per aderire? Tanti bandi di finanziamento, anche nazionali e regionali, garantiscono un punteggio maggiore, in fase di valutazione, agli enti dotati di PAESC! Un motivo in più per affidarti a Weproject? Non solo abbiamo le competenze in materia di ambiente ed energia e abbiamo seguito già molti enti nella redazione del PAES, ma abbiamo anche una grande esperienza nel tema della gestione di rischi naturali, strettamente connessi al nuovo tema del Patto dei Sindaci, legato all’adattamento ai cambiamenti climatici.

Translate »