Single Blog Title

This is a single blog caption

Patto dei Sindaci: una nuova opportunità per i Comuni

L’Unione Europea ha attivato un’interessante iniziativa nell’ambito del Patto dei Sindaci!

Twinning Programme 2017/2018

Patto dei Sindaci Twinning_Programme

E’ aperto il bando per partecipare al “Programma di gemellaggio del Patto dei Sindaci 2017-2018” che dà l’opportunità ai Comuni selezionati di avviare un percorso di confronto e condivisione con un altro Comune europeo che presenta caratteristiche o problematiche ambientali simili.

Avviando un gemellaggio si ha la possibilità di ospitare ed essere ospitati dal proprio partner europeo, visitare siti in cui le azioni di efficientamento energetico sono già state messe in atto con successo e hanno permesso di raggiungere risultati concreti, approfondire le modalità con cui trasferire soluzioni replicabili alle condizioni del proprio territorio.

Inoltre, a seconda del tipo di gemellaggio che si sceglie, è possibile partecipare in qualità di relatori a eventi di livello europeo e promuovere le azioni del territorio sul sito internet e sulle pubblicazioni del Patto dei Sindaci.

Il programma di gemellaggio supporta sia economicamente che tecnicamente l’organizzazione degli incontri tra i partner e le varie attività di scambio, volte ad approfondire le modalità con cui trasferire soluzioni replicabili alle condizioni del proprio territorio per l’ambiente e il clima.

Il bando è aperto a tutti Comuni che hanno aderito al Patto dei Sindaci o che si impegnano ad aderire! Il bando si chiuderà il 15 settembre e i risultati saranno resi noti a novembre.

Il nuovo Patto dei Sindaci: un’occasione per tutti i  Comuni!

Nuovo Patto dei Sindaci

Inoltre, da novembre 2015, il Patto dei Sindaci si è rinnovato. Il nuovo Patto dei Sindaci:

  • è caratterizzato da un nuovo obiettivo di riduzione di almeno il 40% delle emissioni di CO2 entro il 2030;
  • include, oltre alle azioni per ridurre le missioni di gas serra, anche la tematica dell’adattamento ai cambiamenti climatici.

L’Unione europea incoraggia il passaggio dal vecchio al nuovo Patto dei Sindaci da parte dei Comuni che hanno già un PAES oltre che l’adesione per chi non ha mai partecipato.

Per chi ha già un PAES, il passaggio al nuovo strumento può essere un ottimo modo per rinnovare gli impegni ambientali del Comune su un orizzonte temporale più lungo e per ridefinire azioni e obiettivi in funzione delle inevitabili  variazioni nell’assetto del territorio avvenute negli ultimi anni.

Per chi non ha un PAES, l’opportunità del gemellaggio e il rinnovarsi dell’iniziativa sono due ottimi motivi per aderire ora!

Scopri di più sul Patto dei Sindaci e su come possiamo aiutare il tuo Comune, trovi tutte le informazioni sul nostro servizio a questo link, sul portale FAST!

Per approfondire, inoltre, non esitare a contattarci, saremo felici di aiutarti!

 

Translate »